Cuplock in ceramica Fiberwall®

La famiglia Fiberwall® di attrezzature di ancoraggio e componenti accessori fornisce una serie di attacchi che soddisfano un’ampia gamma di design per sistemi di rivestimento e requisiti per applicazioni.

Quando le temperature del lato caldo superano i 1.093 °C (2.000 °F) ma al momento sono al di sotto di 1.149°C (2.100°F), il retainer del cuplock in ceramica può essere utilizzato per aumentare la temperatura operativa consigliata del perno Inconel 601 fino a 1.149°C (2.100°F). La rondella in lega non è richiesta quando il cuplock viene utilizzato per trattenere il rivestimento isolante.

La lunghezza del perno sporgente quando si utilizza un retainer per cuplock da 2″ è determinata riducendo di 1″ lo spessore del rivestimento applicabile. Per essere efficace, il nucleo centrale dei cuplock deve essere riempito con del modellabile LDS. È possibile fare ciò prima o dopo aver innestato il cuplock all’estremità del perno sporgente. Il cuplock da 1″ è usato principalmente in installazioni con rivestimenti sopra strati refrattari (L.O.R.) quando lo spessore del rivestimento è generalmente 2″ o meno, quando sono presenti degli elementi corrosivi nel carburante o quando la temperatura del lato caldo è al di sotto di 1.121 °C (2.050 °F). Generalmente, il cuplock da 1″ è utilizzato assieme ai perni pungenti Inconel 601 nei rivestimenti sopra strati refrattari (L.O.R.). Applicazioni. Il “barbiglio” dei perni pungenti è configurato in modo da entrare facilmente (ma anche da fissare in maniera sicura) all’interno dei fori già presenti nella superficie refrattaria. LDS Moldable® è impiegato come filler per attaccare i cuplock da 1″ al nucleo profondo e, come nei cuplock da 2″, viene trasportato sul lato del cuplock per sigillare in maniera efficace la superficie che circonda il perimetro del nucleo.


Documenti.

Cuplock in ceramica Fiberwall®

Product Information Sheet

Non riesci a trovare quello che stai cercando?